Skip Navigation Links
Profilo Aziendale
News
Automazione di macchineExpand Automazione di macchine
Automazione di impianti industrialiExpand Automazione di impianti industriali
Magazzini automatizzatiExpand Magazzini automatizzati
Impianti fotovoltaiciExpand Impianti fotovoltaici
Impianti energie rinnovabiliExpand Impianti energie rinnovabili
Ricerca e sviluppoExpand Ricerca e sviluppo
Partners e fornitoriExpand Partners e fornitori
Ricerca e sviluppo
  Laboratorio di ricerca


Laboratorio di ricerca

Nella fase di ricerca e sviluppo LABEL opera in stretta collaborazione con l’Università di Padova e con i propri partner per poter fornire soluzioni evolute e dinamiche in grado di rispondere alle diverse specifiche esigenze del mercato.

La ricerca è finalizzata a determinare nuovi standard per incrementare la flessibilità, l’efficacia e la velocità dei sistemi e, nel contempo, ridurre le dimensioni degli spazi ed i costi necessari all’attuazione dei progetti.

Dall'anno 2002 LABEL è certificata come Laboratorio di Ricerca autorizzato dal Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, pertanto è sede accreditata per lo sviluppo e le realizzazione di innovazione tecnologica.

Le piccole e medie imprese (PMI) non sempre dispongono di proprie strutture di ricerca in grado di affrontare i problemi tecnologici legati all’evoluzione dei prodotti e dei processi, pertanto hanno l’esigenza di trovare all’esterno un qualificato supporto tecnico scientifico; un altro ostacolo è rappresentato dal trovare fondi per affrontare la ricerca.

LABEL, in qualità di Laboratorio di ricerca autorizzato dal Ministero dell’Università della Ricerca Scientifica e Tecnologica, è il mezzo per sviluppare e realizzare i Vostri progetti accedendo al Fondo di Ricerca Applicata.

 


Note informative:

 

 

Riferimenti normativi: La concessione di contributi alle PMI che commissionano a laboratori qualificati l’esecuzione di attività di ricerca e sviluppo è regolata dalla Legge 297/99 art.14, che disciplina l’attività del fondo di Ricerca Applicata.

L’ambito operativo e le modalità di attuazione sono state definite dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con proprio decreto dell’8 Agosto 2000.

Soggetti Ammissibili: Piccole, medie e grandi imprese industriali italiane (per le grandi imprese l’investimento in ricerca deve essere aggiuntivo, secondo i parametri dettati dalla disciplina comunitaria).

Per piccole e medie imprese si intendono quelle che non occupano più di 250 dipendenti, hanno un fatturato non superiore a 40 milioni di Euro o un totale attivo patrimoniale non superiore a 27 milioni di Euro e che non siano partecipate per oltre il 25% da imprese che non rispettino questi requisiti.

Attività Finanziabili: Possono essere oggetto di contributo i costi relativi ad attività commissionate a Laboratori di ricerca autorizzati.
Tali attività devono essere finalizzate ad almeno uno dei seguenti obiettivi:
• svolgimento di ricerche a carattere applicativo
• trasferimento di conoscenze e innovazioni
• studio di metodologie riguardanti processi produttivi
• applicazione di risultati di ricerca già noti
• formazione del personale tecnico per l’utilizzo delle nuove tecnologie
Sono finanziabili esclusivamente i costi fatturati dal Laboratorio al committente e riconosciuti congrui e pertinenti dal Comitato tecnico ministeriale.
Il committente acquisisce la proprietà di tutti i risultati ottenuti e deve curarne l’applicazione industriale.
Intervento Finanziario: Fino al 50% dei costi ammissibili fatturati dal Laboratorio di Ricerca, sotto forma di contributo alla spesa o credito d’imposta, con un massimo di 206.000 Euro.

Termine di Presentazione: Dal 01 Marzo al 30 Settembre di ogni anno.



ADMIN